venerdì 21 maggio 2010

CAMPOLONGO DIMENTICATA


bivacco per clandestini a pochi metri da campolongo hospital


qui i ladri di rame bruciavano i cavi per ricavare il rame




cabina divelta




qui hanno rubato il rame.


Ad un anno di distanza dal reportage "eboli e' na carta sporca" pubblicato su santacecilianews e youtube, sono ritornato a fotografare questo lembo di terra ebolitana.
Campolongo dimenticata e' un reportage fatto il 21 Maggio 2010 da Giuseppe Perciabosco e Antonio Di Matteo.

Devo dire con rammarico che dall'anno scorso non e' cambiato assolutamente niente. Le Macchine continuano a girare indisturbate nella pineta in cerca del sesso libero. Omosessuali, prostitute, scambi di coppie e voyer consumano indisturbati 24 ore su 24, tanto nessuno controlla!

All'interno della pineta, tra gli spartifuoco si trova di tutto dai paletti della staccionata divelti (mi ha spiegato Antonio che quando le macchine entrano in pineta si insabbiano e usano i paletti per uscire dalla sabbia), ai giochi, alle panchine tutte distrutte alle discariche di copertoni, televisori, frigoriferi, materiale di risulta, e tanta tanta immondizia.

Abbiamo trovato anche bidoni dell'immondizia bruciati, serviti per ricavare il rame dai fili del telefono. A poca distanza c'e' un altra zona devastata dalle fiamme (anche qui e' servito per lo stesso scopo!)

Arriviamo al Campolongo Hospital e la cosa non cambia. Immondizia, bottiglie di vetro invadono la pista ciclabile, ci addentriamo nella pineta e si vede una casetta dove fino a pochi giorni fa vi erano clandestini. Intorno questa dimora vi e' di tutto!

Siamo andati a vedere anche dove hanno rubato il rame dai telefoni della telecom.
La gente di Campolongo e' stufa, arrabbiata.

"Non fanno un cazzo, non c'e' una pattuglia che controlli nella pineta, io ci vengo a correre la mattina e vedo che questi delinquenti agiscono indisturbati. Ma come si fa? dove' la forestale?
Abbiamo questo ben di dio e lo abbiamo consegnato a questi balordi, noi qui vogliamo il turismo di qualita', questi se ne devono andare..." Mi spiega con rabbia Antonio, "Il comune perche' non da in gestione la pineta? e' una fonte di reddito! Basta noi non vogliamo essere trattati in questa maniera! i pochi commercianti faticano a decollare, perche ovviamento in mezzo a tutta sta monnezza chi si deve fermare??"
Io penso che i politici di Eboli hanno sempre fatto solo chiacchiere, tutti hanno gridato alla rimini del sud, riempiti la bocca con il porto canale, macche' qui non c'e' assolutamente niente!

La pista ciclabile non e' percorribile perche' e' distrutta e piena di erba.

Non e' possibile neanche portare i bambini a giocare in spiaggia perche' subito arriva il pervertito.


Adesso i cittadini di campolongo vogliono risposte concrete e subito da tutti dalla forestale, dalle forze dell'ordine, dal sindaco e dai politici!
FATE PRESTO !
Posta un commento

SANTACECILIA TV