giovedì 18 marzo 2010

Un po' di storia: 17 FEBBRAIO 2005 A Santa Cecilia si fará la rotatoria

Andando indietro nel tempo nella immensa enciclopedia di internet ho ritrovato questo pezzo di cronaca cittadina che ha cambiato il volto di santa cecilia.
Mi ricordo quando vennero i progettisti con i prospetti nell'allora Hotel Santa Cecilia e mi ricordo delle discussioni dei miliardi che dovevano spendere.
Bene la rotatoria come tutti sanno e' stata realizzata, le strade progettate neanche una. abbiamo Perso solo tanti soldi.

A Santa Cecilia si fará la rotatoria»
la Città di Salerno — 17 febbraio 2005 pagina 39 sezione: NAZIONALE

• Il comune di Eboli scongiura l’ipotesi "tunnel" a Santa Cecilia. Ieri mattina, infatti, il sindaco Gerardo Rosania, con il suo vice, Mauro Vastola, e gli assessori Arturo Marra, Vincenzo Ruggia e Vito Pindozzi, ha annunciato che l’Anas ha accettato la proposta alternativa confezionata dall’ufficio tecnico comunale. Rosania ha parlato di "svolta storica": «E’ una soddisfazione immensa, una svolta nazionale sul problema del traffico. Infatti il governo aveva avanzato l’ipotesi tunnel, noi invece dopo le proteste dei cittadini ci siamo schierati per una soluzione che non tagliasse in due Santa Cecilia penalizzando il commercio e che tutelasse l’ambiente».Il sindaco si è poi soffermato sul Piano regolatore: «Il nostro Prg prevede tutte queste cose e grazie ai tecnici dell’ufficio diretto dall’ingegnere La Corte, abbiamo avuto la meglio risparmiando tantissimo rispetto ai 36 miliardi di lire. La riunione del 10 febbraio con l’Anas a Napoli ha dato esito favorevole al nostro progetto: due rotatorie e valvole di sfogo con complanari. I tempi di realizzazione prevedono che per l’estate 2006 potremmo aver risolto i problemi della Statale 18 e della Provinciali 30 e 195».All’assessore ai lavori pubblici, Ruggia, sono toccate le questioni tecniche: «Prevediamo una rotatoria di circa 60 metri di diametro con abbattimento della piazza Aristotele, da ricollocare, e alcuni espropri. Questo permetterá il deflusso del traffico con le complanari: prima del ponte ferroviario verrá realizzata una mini rotatoria che collegherá la Provinciale 30 con una strada interpoderale, che verrá rimessa a nuovo, fino a Tavernanova, permettendo ai residenti del poso di proseguire per Eboli da Santa Cecilia oppure di andare verso Agropoli senza il traffico del periodo estivo, e nello stesso tempo sará snellito il transito dei veicoli sulla Statale 18 e sulla Provinciale 30. Inoltre a Mulini di Braggio, con i fondi del commissario per i rifiuti smisteremo il traffico della Provinciale 195 che gravava sulla Statale 18».L’assessore alla sicurezza, Arturo Marra, ha invece sottolineato come «la sicurezza sia stata tutelata, e così anche il commercio e la vita quotidiana dei cittadini. Ringrazio gli ingegneri La Corte, Polidoro e Troisi: infatti il primo per la progettazione e gli altri per gli studi scientifici hanno portato a questo grande risultato per la viabilitá in quell’area. Una svolta storica».La conclusione è stata dell’assessore all’ambiente, Mauro Vastola: «Abbiamo strappato quest’accordo anche grazie al vicepresidente della Regione, Antonio Valiante. La soluzione tutela l’ambiente mentre il tunnel con l’accumulo di monossido di carbonio avrebbe provocato enormi disagi alle auto in coda e a tutto il territorio».
Posta un commento

SANTACECILIA TV