sabato 30 gennaio 2010

questione litoranea: il sindaco mi ha risposto tramite facebook

Il sindaco Martino Melchionda risponde tramite post su facebook sulla problematica della litoranea sollevata da santacecilianews a giugno 2009 durante la campagna elettorale provinciale.
Vi riporto il post di Martino Melchionda Sindaco di Eboli:
" caro giuseppe, cio' non e' stato questa estate, poiché abbiamo ripreso il controllo della situazione con parcheggi custoditi e con la vigilanza privata. cinque anni addietro gli 8 km erano stati sequestrati dalla magistratura a causa del piano spiaggia; lo abbiamo cambiato e sono sorti anche nuovi lidi, e per i vecchi è stato possibile ottenere la concessione. tutto questo non basta, occorre certo più controllo (ma hai voglia di scrivere a prefetto e carabinieri), ma occorre c quella diventi una zona vissuta tutto l'anno. purtroppo i vincoli ambientali introdotti hanno impedito che ciò accada. con il nuovo piano urbanistico dovremo consentire di realizzare, anche in pineta, strutture e funzioni a basso impatto ambientale, e concedere le aree alle imprese turistiche.
insomma un lavoro lungo, difficile e faticoso."

Questione sollevata anche oggi dai quotidiano salernitani riportando le parole del sindaco sull'emergenza litoranea.

Caro Sindaco, so che e' difficile avere il controllo del territorio ebolitano vista la sua estensione, ma quello che si fa lungo la nostra litoranea e' poca cosa.
Sembra una zona franca dove tutto e' concesso.
Le forze dell'ordine pattugliano, ma chi si addentra nella pineta? nessuno oltre a chi delinque o consuma sesso o cerca un bivacco per dormire.
Ce' bisogno di una politica nuova e mi sto battendo da mesi, ma fate i sordi!
Si fanno solo titoloni sui giornali sulla "Rimini del sud", ma purtroppo da anni vediamo che tutto e' fermo. Non riusciamo a catalizzare imprenditori capaci di investire. Noi siamo in mezzo alla costiera cilentana e costiera amalfitana. durante l'anno passano milioni di persone ma non riusciamo a fare economia.
perche'?
perche' questo immobilismo?
queste chiusure mentali?
noi non possiamo avere solo agricoltura dove per la maggior parte ci lavorano gli extracomunitari sottopagati (e abbiamo visto tutti come dormivano!)
noi abbiamo bisogno di un nuovo settore per incrementare l'occupazione giovanile di eboli, che molto spesso devono emigrare per un posto di lavoro.
Posta un commento

SANTACECILIA TV