giovedì 16 luglio 2009

LA MUNNEZZA BRUCIA

E' l'una di notte di una tranquilla notte d'estate quando da coda di volpe si levano lingue rosse di fuoco. La piramide verde comincia a bruciare vomitando all'aria i veleni che noi stessi abbiamo prodotto. Le lingue di fuoco arroventano le plastiche ammassate con le latte d'alluminio e di chissà quale altro prodotto a noi sconosciuto e mai rivelato. Dicevano che nelle balle c'era solo materiale secco tritovagliato e niente piu', ma sia d'estate che d'inverso sotto i piedi della piramide scorre il percolato. Ma se e' secco come fa a scorrere questo sugo velenoso?

Noi cittadini non dobbiamo sapere, ci allontanano dalle verità. Eppure li si sta consumando una tragedia e nessuno ne parla. La madre terra ha sulla sua pelle un cancro con metastasi che arrivano a Persano a Serre. La vena d'acqua cantata fin dal'antichità, solcata da santi è oggi inquinato. inquinato dalle immondizie, dagli scarichi fognari, industriali e agricoli.



Ora la lingua di fuoco sta per spegnersi sotto il lavoro straordinario dei vigili del fuoco che sono subito accorsi per spegnere l'incendio. Adesso ci sarano le indagini a capire come si e sviluppato l'incendio (doloso? autocombustione?).



A NOI L SPERANZA CHE VENGA DEBELLATO IL CANCRO DELLE ECOBALLE LUNGO IL FIUME SELE E CHE VENGA RIPRISTINATO LA STRAORDINARIA BELLEZZA DELLA FLORA DELLA FAUNA LUNGO IL FIUME SELE.
Posta un commento

SANTACECILIA TV