giovedì 25 giugno 2009

I Carabinieri hanno sequestrato un laboratorio per la

Marina di Eboli – I Carabinieri hanno sequestrato un laboratorio per la
Panificazione clandestina. Con tre forni, impastatrice,
generatori ed ingente quantitativo di pane appena sfornato,
da infornare e farina.
I Carabinieri della Compagnia di Eboli, nell’ambito di mirata attività tesa alla tutela della salute pubblica, a Marina di Eboli, via Silvio Pellico, scoprivano con stupore, che in un manufatto era stato allestito un laboratorio per la panificazione abusiva.
In particolare, i Carabinieri sequestravano: tre forni, un impastatrice, ingente quantitativo di pane appena sfornato e custodito in cartoni con scritta all’esterno detersivi, candeggina, pane da infornare ed appoggiato su suppellettili di fortuna, in uno scenario assolutamente carente sotto il profilo igienico - sanitario.
Sul posto venivano identificati tre extracomunitari.
Al temine dell’attività ispettiva i Carabinieri deferivano in stato di libertà alla Magistratura di Salerno A.F., di 36 anni di nazionalità marocchina, titolare del laboratorio, per panificazione abusiva ai sensi e per gli effetti dell’art.5 lettera B e D della legge 283/1962.
Fervono ulteriori approfondimenti investigativi, tesi ad accertare la destinazione dei cospicui quantitativi di pane. Non potendosi escludere che i consumatori potevano essere i numerosissimi turisti e bagnanti che affollano nel periodo estivo, gli otto chilometri di costa da Foce Sele si estendono fino a Lido Lago del comune di Eboli.
Posta un commento

SANTACECILIA TV