mercoledì 21 maggio 2008

comunicato stampa del Consigliere Regionale Gerardo Rosania sulla questione ecoballe a Coda di Volpe

COMUNICATO STAMPA
Coda di Volpe il fallimento della politica che non decide
Per la seconda volta la vicenda del depuratore di Coda di Volpe, individuato come sito di stoccaggio per eco – balle, aveva avuto una tregua.
La prima volta era stata la Commissione Ambiente della Regione ad ottenere una pausa di riflessione, durata circa un mese, ma trascorsa inutilmente perché nessun sito alternativo fu offerto al Commissariato.
La seconda volta era stata la magistratura, sequestrando l’area, ma anche stavolta chi poteva e doveva “decidere” ad individuare siti alternativi per salvare Coda di Volpe, nel cuore della nostra realtà produttiva, ha deciso di non decidere.
Neanche stavolta si sono indicati siti alternativi.
Non cogliere il montare della nuova emergenza rifiuti, conseguente al blocco dei CDR.; non cogliere cosa significava la “proroga” del Commissario, sono stati atti di superficialità politica e amministrativa unici.
Ancora una volta ribadisco: un Sindaco che ha deciso di non “decidere” ha, in realtà, deciso e condannato Coda di Volpe.
La vicenda di Coda di Volpe segna il fallimento di una coalizione di governo comunale, dilaniato da scontri interni e incapace di scegliere.
Gerardo Rosania
Posta un commento

SANTACECILIA TV