giovedì 24 aprile 2008

GERARDO ROSANIA RISPONDE AL SINDACO DI EBOLI.

Il Sindaco di Eboli non sceglie! Quindi sceglie Coda di Volpe!
Il re è nudo! Le dichiarazioni del Sindaco Melchionda riportate dalla stampa del 24 aprile, e non smentite, confermano, purtroppo, ciò che sostengo da settimane: il Sindaco, a fronte di una maggioranza lacerata e senza un disegno organico del territorio, non ha inteso “dare alternative” a Coda di Volpe.
Quindi, al di là della “brillante” idea di spostare le eco balle sul territorio di Battipaglia, senza neanche concordarlo con il Sindaco di quella città, cosa che ha comportato la caduta di credibilità presso il Commissariato ed una “precipitosa ritirata” a fronte delle proteste di Battipaglia, nessuna proposta alternativa credibile è stata avanzata.
Alla fine, pertanto, ha scelto il “commissariato” sancendo la devastazione del nostro territorio e infliggendo un colpo mortale alla nostra economia agricola.
Sbaglia il Presidente della Commissione Ambiente Regionale, quando assume “iniziative personali”.
Ma tale iniziativa viene presa a fronte di un evidente immobilismo dell’Amministrazione Comunale di Eboli.
Il non scegliere è una tecnica politica, proprio della peggiore politica tesa al “galleggiamento” piuttosto che affrontare i problemi, che non sempre paga.
Nel caso specifico la non scelta di Melchionda ha significato la condanna di Coda di Volpe.
Se poi ci ritroveremo qualcosa anche nella cava Maiorano, comunque sotto “osservazione” del Commissariato, il quadro è completo.
Gerardo Rosania
Posta un commento

SANTACECILIA TV